Comunicato stampa
V Incontro continentale Europa-Mediterraneo - Cracovia, 6-9 Maggio 2010
"PANE VITA LIBERTA' PACE". Laici di Azione Cattolica nelle città. Per un mondo più umano

 

Roma, 5 maggio 2010
 
Inizierà nel pomeriggio di domani 6 maggio, presso il Centro pastorale del Santuario della Divina Misericordia di Cracovia (Lagiewniki) in Polonia, il
V Incontro continentale del Fiac per l'Europa Mediterraneo sul tema "Pane, vita, pace, libertà. Laici di Azione cattolica nelle città per un mondo più umano".

All'incontro parteciperanno circa 130 rappresentanti delle associazioni di Azione cattolica di 13 paesi europei: oltre alla Polonia che parteciperà con rappresentanti delle 15 metropolie, Bielorussia, Bosnia-Erzegovina, Bulgaria, Francia, Italia, Lituania, Malta, Repubblica ceca, Romania, Slovacchia, Spagna e Ucraina. Saranno presenti, inoltre, i delegati di Argentina, Burundi, Myanmar e Terra Santa.

"Vogliamo riflettere insieme - ha affermato Emilio Inzaurraga, presidente nazionale dell'Ac argentina e coordinatore del Segretariato Fiac - sul significato delle quattro parole del titolo, vita, pane, pace e libertà, in un continente di sviluppo avanzato come l'Europa. Quanto sono vere e acquisite oggi per tutti i cittadini europei?". "Da cristiani - ha aggiunto Inzaurraga - intendiamo riflettere sul nostro contributo per il futuro dell'Europa e da europei sulla responsabilità nei confronti del resto del mondo per la costruzione di una società più giusta e fraterna". La partecipazione di rappresentanti di numerosi paesi, infine "arricchirà il confronto e la conoscenza reciproca e ci permetterà di sperimentare quell'Europa che respira con ‘due polmoni, l'est e l'ovest" secondo la felice immagine di Giovanni Paolo II, di cui faremo memoria nel santuario di Czêstochowa".

Tra i relatori all'incontro interverranno monsignor Jozef Michalik, arcivescovo di Przemysl e presidente della Conferenza episcopale della Polonia; Marek Jurek, già vice presidente della Camera dei deputati polacca; Piotr Mazurkiewicz, segretario della Conferenza degli episcopati della Comunità europea (Comece) e Franco Miano, presidente dell'Azione cattolica italiana.
Il cardinale Stanislaw Dziwisz, arcivescovo di Cracovia, presiederà la celebrazione eucaristica di apertura.

Domenica 9 maggio festa dell'Europa, nel 60° anniversario della dichiarazione di Schuman, l'incontro si concluderà con la partecipazione alla celebrazione eucaristica in onore di San Stanislao, patrono della Polonia, nel santuario di Stalka a Cracovia.