Gruppo Promozione AC 2005-2009

Roma - Piazza San Pietro, settembre 2006

Durante il Congresso internazionale sull’AC (31 agosto – 5 settembre 2004) molti partecipanti venivano da paesi osservatori o da paesi dove l’AC non esiste e hanno dimostrato un grande interesse a conoscere e ad avviare l’AC nei propri paesi.  Allo stesso tempo si è constatato che anche nei paesi dove c’è l’AC la realtà associativa è debole.
Queste domande e queste necessità hanno fatto sì che il segretariato FIAC 2004-2007 durante la prima riunione del dicembre 2004 abbia individuato come prioritaria la promozione AC e abbia pensato alla costituzione del GRUPPO PROMOZIONE AC (GPAC).

Obiettivo principale del GPAC è la promozione dell’AC in un contesto più ampio di promozione del laicato nell’ecclesiologia del Concilio Ecumenico Vaticano II, rispondendo a specifiche richieste dai vari paesi.

In concreto per
• Avviare itinerari di formazione dei laici nella prospettiva della scelta associativa e dell’AC
• Sostenere i primi passi dell’AC AC dove non esiste
• Aiutare il consolidamento dell’AC nei paesi dove la realtà associativa è debole
• Fornire sostegno in riferimento all’organizzazione dell’AC
• Fornire sostegno per la formazione di responsabili e assistenti

La costituzione del GPAC ha permesso ai membri di partecipare a momenti di formazione comune e di condividere e mettere a frutto la propria esperienza associativa in contesti diversi per avviare la elaborazione  e  “organizzare” un progetto di formazione flessibile e articolato con contenuti di base, metodologie e strumenti

Durante la riunione 2005, in relazione alle richieste pervenute e alle energie disponibili, si sono individuati tre paesi in cui cominciare a sperimentare con il coordinamento dei paesi del segretariato: Bosnia Erzegovina (Europa – Italia e Romania), Kenya (Africa – Burundi e Italia), Guatemala, Nicaragua e Costarica (Centro America – Argentina e Spagna)

I partecipanti alla prima riunione 2005 sono stati individuati dai responsabili dei 5 paesi del segretariato. Alla riunione 2006 si sono aggiunti partecipanti di due paesi membri: Malta e Venezuela.