Il Fiac ricorda Pier Giorgio Frassati
25 ANNI DALLA BEATIFICAZIONE: 1990-2015

Comunicato Stampa (Roma, 20 maggio 2015)

In occasione del 25° anniversario della beatificazione di Pier Giorgio Frassati - il 20 maggio del 1990 in piazza S. Pietro a Roma -, il Forum internazionale di Azione Cattolica invita le associazioni di tutto il mondo ad unirsi in preghiera alla manifestazione organizzata stasera a Torino, la città in cui è vissuto il Beato (1901-1925).

La Pastorale giovanile e l'Azione Cattolica di Torino, insieme ad altre realtà di amici di Frassati, promuove una fiaccolata che partirà dal santuario della Consolata alle ore 21 e arriverà in Duomo, dove si trova la tomba del Beato e in cui è in corso l'Ostensione straordinaria della Sindone. Alle 22 il card. Severino Poletto, arcivescovo emerito di Torino, presiederà la celebrazione eucaristica dopo la venerazione della Sindone e la preghiera all'altare del Beato Pier Giorgio.

La figura dell'"uomo delle Beatitudini", come lo definì san Giovanni Paolo II in occasione della beatificazione e come lo ha riproposto Papa Francesco nel messaggio per la Giornata mondiale della Gioventù 2013 è molto cara all'Azione Cattolica e in tutto il mondo ed è diventata il punto di riferimento per i giovani delle Gmg. Frassati è molto conosciuto e amato negli Stati Uniti e in Canada oltre che in America Latina e in Europa.

In ogni regione italiana c'è un sentiero in montagna dedicato al Beato, appassionato alpinista - non a caso lo stendardo della beatificazione lo ritrae in questa tenuta con lo scarpone appoggiato su una roccia - come anche in Polonia, in Romania e in Argentina.

A 90 anni dalla sua scomparsa (4 luglio 1925), resta l'esempio di un giovane che ha speso tutta la sua breve vita nell'amore per il Vangelo e per i poveri e l'esortazione: "Aspirate a cose grandi! Allargate i vostri cuori! Noi non dobbiamo mai vivacchiare, ma vivere" (Lettera a I. Bonini, 27 febbraio 1925).