Bolivia: Consiglio dei Laici

Santa Cruz, 20 de marzo del 2010
 
L'Arcidiocesi di Santa Cruz (Bolivia) si propone di rilanciare l'impegno battesimale dei laici, rafforzando la loro organizzazione in modo che, come discepoli e missionari, vivano con responsabilità la loro cattolicità e diventino testimoni del Regno di Dio nella società, uniti nello sforzo comune della missione. Fra gli obiettivi specifici, viene proposta: la condivisione di esperienze di lavoro laicale nelle parrocchie e nei movimenti, all'interno della Chiesa e nella società; valutare il cammino dell'organizzazione dei laici, in particolare del Consiglio dell'Arcidiocesi; studiare la realtà attuale della Chiesa locale e della società per identificare le sfide per i laici.

Inoltre è urgente illuminare la vocazione e la missione dei laici secondo le indicazioni del Documento della V Conferenza Episcopale Latinoamericana e la Missione Permanente, perchè essi diventino tutti Discepoli e Missionari. Tra gli obiettivi che ci si propone vi è anche quello di sviluppare un piano d'azione per l'organizzazione dei laici oltre a costituire il nuovo Consiglio Arcidiocesano dei Laici.

Secondo il programma, la prima tappa, definita di "preparazione e convocazione", si svolgerà fino al 27 febbraio, con incontri nelle parrocchie e nei movimenti, per l'elezione dei delegati e le risposte ad una serie di domande sul lavoro svolto in precedenza. La seconda tappa è fissata per il 20 marzo, con l'Assemblea Generale, dove si esamineranno tutte le risposte e i suggerimenti per la nuova organizzazione del Consiglio dei Laici. (CE)
(Agenzia Fides, 29/12/2009)