Incontro con Benedetto XVI
26 agosto 2005

CON GRATITUDINE
E RESPONSABILITA'
UDIENZA A CASTELGANDOLFO 26 agosto 2005
Benedetto XVI con Luigi Alici, S.E Mons. Francesco Lambiasi, Paola Bignardi
 
 


I
l Papa ha a cuore l’Azione Cattolica e conta sul nostro contributo nella missione evangelizzatrice in Italia e nel mondo. L’incontro con lui, venerdì mattina a Castel Gandolfo, ci rende ancor più consapevoli della responsabilità dei nostri compiti.

Benedetto XVI ci ha riservato un’accoglienza davvero paterna, per nulla formale, e si è mostrato attento ed informato sul cammino dell’Associazione. In particolare ha espresso il suo apprezzamento per la presenza capillare dell’AC nelle parrocchie e per l’importanza della scelta formativa, sottolineando come oggi sia decisivo l’impegno e la testimonianza di laici maturi e responsabili.

Così abbiamo avuto modo di presentargli il nuovo progetto formativo e il cammino di rinnovamento compiuto dall’Associazione negli ultimi anni.
Anche sul versante del rapporto tra l’Azione Cattolica e i movimenti abbiamo ricevuto dal pontefice l’invito a continuare sulla strada della comunione. E poi la sorpresa di sapere che Benedetto XVI vuole l’AC forte e presente anche negli altri paesi, grande interesse ha infatti riservato alle attività del Forum Internazionale dell’Azione Cattolica (FIAC).

Al momento dei saluti ci siamo lasciati con il desiderio di dare continuità a questo dialogo che potrebbe culminare tra due anni con una solenne celebrazione per il centoquarantesimo compleanno dell’Azione Cattolica.

Luigi Alici


Intervista al prof. Luigi Alici (Radio Vaticana)
from Romania >>