Le catechesi del mercoledì di Benedetto XVI

2006-2011
 
Cari fratelli e sorelle,
nelle Udienze generali di questi ultimi due anni ci hanno accompagnato le figure di tanti Santi e Sante: abbiamo imparato a conoscerli più da vicino e a capire che tutta la storia della Chiesa è segnata da questi uomini e donne che con la loro fede, con la loro carità, con la loro vita sono stati dei fari per tante generazioni, e lo sono anche per noi. I Santi manifestano in diversi modi la presenza potente e trasformante del Risorto; hanno lasciato che Cristo afferrasse così pienamente la loro vita da poter affermare con san Paolo "non vivo più io, ma Cristo vive in me" (Gal 2,20). Seguire il loro esempio, ricorrere alla loro intercessione, entrare in comunione con loro, "ci unisce a Cristo, dal quale, come dalla Fonte e dal Capo, promana tutta la grazia e tutta la vita dello stesso del Popolo di Dio" (Conc. Ec. Vat. II, Cost. dogm. Lumen gentium 50).
(13.04.2011)


Al termine di questo ciclo di catechesi, vorrei allora offrire qualche pensiero su che cosa sia la santità.
Cari amici, come è grande e bella, e anche semplice, la vocazione cristiana vista in questa luce! Tutti siamo chiamati alla santità: è la misura stessa della vita cristiana.
 
 


Dal 15 marzo 2006 (udienze 2006) il Santo Padre sta dedicando le udienze del mercoledì alla Chiesa, dono e servizio di comunione, nella tradizione apostolica

Benedetto XVI ha presentato ciascuno degli Apostoli, poi l'apostolo Paolo dal 25 ottobre, Timoteo e Tito il 13 dicembre, Stefano protomartire il 10 gennaio, Barnaba, Silvano e Apollo il 31 gennaio 2007.

SEGNALIAMO In modo particolare le catechesi dedicate alla prima comunità cristiana, una specifica è stata dedicata ad Aquila e Priscilla il 7 febbraio 2007 (udienze 2007).
L'AC guarda con grande affetto a questa coppia di laici collaboratori dell'apostolo.

Dal 7 marzo 2007 (udienze 2007). presentando San Clemente Romano il Santo Padre proseguendo nel cammino, dice: " abbiamo meditato nei mesi scorsi sulle figure dei singoli Apostoli e sui primi testimoni della fede cristiana, che gli scritti neo-testamentari menzionano. Adesso dedichiamo la nostra attenzione ai Padri apostolici, cioè alla prima e alla seconda generazione nella Chiesa dopo gli Apostoli. E così possiamo vedere come comincia il cammino della Chiesa nella storia" .
Si sono susseguiti i profili di tante figure significative nella storia della Chiesa noti e meno dei primi secoli fino al 25 giugno 2008 (udienze 2008). con San Massimo il Confessore, nato nel 580. 

Dal 2 luglio Benedetto XVI ha iniziato l’udienza generale comunicando la sua intenzione: “vorrei oggi iniziare un nuovo ciclo di Catechesi, dedicato al grande apostolo san Paolo, A lui, come sapete, è consacrato questo anno che va dalla festa liturgica dei Santi Pietro e Paolo del 29 giugno 2008 fino alla stessa festa del 2009”. Ha continuato a presentare l'apostolo Paolo fino al 4 febbaio 2009 durante 20 udienze. (udienze 2009).

Dall'11 febbario 2009 ha ripreso la presentazione die Padri della Chiesa dell'Oriente e dell'Occidente. (udienze 2009) che sono proseguite fino alla presentazione del beato DUNS SCOTO (inizi 1300) il 7 luglio 2010 (udienze 2010)

Dal 1° settembre 2010 il Santo Padre sta presentando alcune figure di SANTE del MEDIO EVO "Anche in quei secoli della storia che noi abitualmente chiamiamo Medioevo, diverse figure femminili spiccano per la santità della vita e la ricchezzadell'insegnamento. Oggi vorrei iniziare a presentarvi una di esse: santa Ildegarda di Bingen,vissuta in Germania nel XII secolo."